Cos’è la sicurezza informatica?

Indice degli argomenti

Quello di sicurezza informatica è un concetto assai vasto, che abbraccia tanto competenze e strumenti altamente tecnici, quanto i processi di gestione dei dati e la sensibilizzazione dei non esperti.

In questo articolo cercheremo di analizzare il concetto di sicurezza informatica dal punto di vista degli obiettivi, delle caratteristiche e dell’importanza in ambito aziendale e privato.

Sicurezza informatica: una definizione generale


In linea generale, si potrebbe definire la sicurezza informatica come la disciplina che si occupa di proteggere i sistemi informatici, le reti e i dati da:

  • accessi non autorizzati
  •  utilizzi impropri
  •  Modifiche o compromissioni non autorizzate

strategia fatta di misure:

  • Tecniche
  • Organizzative
  • Umane

volte a proteggere l’intero ecosistema informatico.

A voler essere ancora più precisi, in ambito entreprise parla più propriamente di approccio strategico alla cybersecurity. Ciò significa che non c’è un pacchetto precostituito di azioni o tecnologie specifiche da adottare. Al contrario, tutto va delineato sulla base di

  • risorse
  • disponibilità economiche
  • capacità tecniche e consapevolezza del personale

Insomma: la cybersecurity persegue obiettivi universali con un approccio quantomai tailor-made e personalizzabile alle esigenze di qualsiasi realtà produttiva.

Quali sono le tre caratteristiche della sicurezza informatica


Analizzare le tre caratteristiche fondanti della sicurezza informatica equivale a chiedersi quali siano i suoi obiettivi. Qualsiasi manuale o fonte informativa riporta che i tre pilastri su cui si fonda la cybersecurity sono:

  • riservatezza, ovvero la protezione dei dati e delle informazioni sensibili da accessi non autorizzati
  • integrità, riguardante l’accuratezza e l’affidabilità dei dati e delle risorse informatiche
  • disponibilità, riferita alla capacità dei sistemi informatici di essere accessibili e funzionanti quando necessario

Questi principi, tradotti in termini concreti, equivalgono a perseguire svariati obiettivi, tra cui:

  1. Preservare la disponibilità di servizi e sistemi: la sicurezza informatica mira a garantire che i sistemi informatici siano sempre accessibili e funzionanti quando necessario. Ciò implica la messa in atto di misure per prevenire interruzioni o malfunzionamenti dei sistemi, sia a causa di attacchi informatici che di problemi tecnici.
  2. Garantire l’integrità, la riservatezza e la confidenzialità delle informazioni: l’obiettivo è assicurare che le informazioni siano accurate, affidabili e non soggette a modifiche o accessi non autorizzati. Ciò richiede l’implementazione di controlli per prevenire alterazioni o manipolazioni dei dati durante l’elaborazione, la memorizzazione o la trasmissione.
  3. Prevenire frodi, interruzioni all’operatività e danni finanziari e reputazionali: la sicurezza informatica mira a prevenire attività fraudolente, come l’accesso non autorizzato a sistemi finanziari, il furto di identità o l’utilizzo improprio di informazioni personali o finanziarie. Ciò richiede l’implementazione di controlli di sicurezza per proteggere le transazioni finanziarie e i dati sensibili degli utenti.
  4. Garantire la conformità normativa: facendo in modo che le organizzazioni rispettino le normative e le leggi in materia di protezione dei dati e della privacy. Ciò richiede l’adeguamento alle disposizioni legali, l’implementazione di politiche e procedure di sicurezza e la gestione dei rischi associati alla conformità normativa.

Quali sono le attività fondamentali per la cybersecurity: servizi di sicurezza essenziali


Come accennato più volte, i campi di applicazione della cybersecurity sono davvero assai vasti e variegati. Si va dalle operazioni e tecnologie impiegati dai Security Officer e dagli esperti di sicurezza informatica, alle buone abitudini di gestione delle password e dei processi di autenticazione, come la 2FA e i Password Manager. Per orientarsi in questo universo multiforme, sarà utile categorizzare le principali classi applicative della cybersecurity. Tra queste figurano:

  • Sicurezza delle informazioni (Information Security): questa branca si occupa di proteggere le informazioni attraverso la gestione degli accessi, il monitoraggio degli eventi e la gestione delle vulnerabilità di sicurezza
  • Offensive Security: Questa branca si concentra sulle attività di “ethical hacking” o “pentesting”, che coinvolgono la simulazione di attacchi informatici per valutare la sicurezza dei sistemi e delle reti. Gli specialisti di offensive security identificano le vulnerabilità e aiutano a migliorare le difese dei sistemi informatici
  • Threat Intelligence, che provvede alla raccolta, analisi e interpretazione delle informazioni sulle minacce informatiche. Gli specialisti di threat intelligence monitorano costantemente l’ambiente delle minacce per identificare le tendenze, i comportamenti degli attaccanti e gli indicatori di compromissione al fine di migliorare le misure di sicurezza e prevenire gli attacchi.
  • Incident Response: incentrata sulla gestione e risposta agli incidenti di sicurezza informatica. Gli specialisti di incident response sviluppano piani di risposta agli incidenti, identificano e mitigano gli attacchi in corso, ristabiliscono la sicurezza dei sistemi e conducono le indagini post-incidente per identificare le cause e prevenire futuri incidenti.
  • Governance, Risk, and Compliance (GRC): deputata alla gestione delle politiche, delle normative e delle pratiche di sicurezza informatica all’interno delle organizzazioni. Gli specialisti GRC sviluppano e implementano politiche di sicurezza, gestiscono i rischi informatici, garantiscono la conformità normativa e monitorano l’efficacia delle misure di sicurezza.
  • Security Operations Center (SOC): cui spetta la gestione e il monitoraggio delle attività di sicurezza informatica in tempo reale. Il SOC monitora costantemente i sistemi e le reti per rilevare e rispondere agli eventi di sicurezza, analizza gli avvisi di sicurezza, conduce investigazioni e implementa misure correttive.

Altri articoli che potrebbero interessarti

Torna in alto